Verso un mondo più sostenibile

3 Giugno 2019

Cosa significa vivere in un mondo dove la qualità della vita è migliore? Quanto è centrale la realizzazione delle smart city e lo sviluppo della smart mobility per un mondo più sostenibile?
Questi i temi centrali dell’ultima ricerca del Corporate Vehicle Observatory di Arval Italia, realizzata in collaborazione con Doxa.

Dalla ricerca emerge che, per la maggior parte degli Italiani (96%) la principale conseguenza di un mondo più sostenibile è il miglioramento della qualità della vita, che si traduce nel vivere in città meno inquinate, per il 62% degli italiani; seguono, per il 51% dei connazionali, il contribuire al risparmio di risorse come energia e acqua e, ancora, l’opportunità di avere migliori servizi di trasporto pubblici (42%).

Smart city e smart mobility possono avere un ruolo importante nello sviluppo di una migliore qualità della vita e gli italiani dichiarano di praticare già, nel loro quotidiano, comportamenti “smart-oriented”: l’81% si muove a piedi o in bicicletta per percorsi brevi, il 59% si informa su come guidare in modo sempre più sicuro e il 57% su come farlo in modo più pulito.

Ancora, il 41% usa più mezzi quando si sposta, combinando ad esempio auto e bici o auto e mezzi pubblici.

Scopri di più!

Cosa ne pensi?
  • wow (1)
  • ahah (0)
  • uffa (0)
  • super (0)
  • idea (0)
  • ohno (0)