La strana storia dell’auto elettrica

27 Marzo 2019

Oggi si parla sempre di più di auto elettriche, ma lo sapevi che i primi modelli sono stati costruiti tra il 1832 e il 1839? Quasi 200 anni fa!

L’auto elettrica a batteria è tra i primi esemplari di automobile. I protagonisti di questa invenzione si dividono prevalentemente tra Gran Bretagna, Olanda e Francia. Ingegneri, imprenditori e scienziati, pezzo dopo pezzo, hanno dato forma a vere e proprie carrozze elettriche.

Alla fine del 1800, prima della scoperta del motore a combustione interna (cioè a benzina) le auto elettriche erano molto usate, tanto da raggiungere alcuni record di velocità! Tra i più memorabili viene ricordato quello del 29 aprile del 1899.

Il pilota belga Camille Jenatzy, noto con il soprannome di “La diable rouge” per la sua bizzarra barba rossa, arrivò alla velocità massima di 105,88 km/h. Il suo mezzo elettrico si chiamava La Jamais Contente, e aveva la curiosa forma di un missile (è la foto in copertina!).

Anche gli Stati Uniti contribuirono all’espansione delle macchine elettriche, e nel 1900 tre vetture su dieci che circolavano nelle grandi città di New York, Boston e Chicago erano proprio ad alimentazione elettrica.

Ma perché la produzione ad un certo punto si è fermata? Tra i vari motivi, pare che uno dei problemi principali fosse la bassa autonomia della batteria, che si scaricava. Se per le carrozze elettriche dei treni la questione si era risolta con i cavi ferroviari, per l’automobile non si trovarono soluzioni adatte, e il motore a scoppio che si diffondeva in quegli anni, ebbe la meglio.

Fu solo nel 1960 e 1970 che l’auto elettrica tornò sotto i riflettori, grazie ai movimenti ecologisti, che mettevano in guardia dai rischi dell’inquinamento legato all’eccessivo utilizzo dei combustibili fossili, e poi con la crisi petrolifera che diminuì la disponibilità aumentando i prezzi della benzina.

E oggi? Nel nuovo millennio, la ricerca di una mobilità sostenibile è sempre più attuale nell’agenda della comunità internazionale. Secondo i dati delle più recenti ricerche, la direzione migliore per l’ambiente e i suoi abitanti è quella dell’auto elettrica, perché consuma e inquina meno.

E in futuro? Le auto elettriche saranno sempre più digitali, green e silenziose!

E ora... alla prova!

HAI LETTO CON ATTENZIONE L’ARTICOLO?
BENE, ALLORA RISPONDI A TRE SEMPLICI DOMANDE! PRONTO? VIA!

Cosa ne pensi?
  • wow (2)
  • ahah (1)
  • uffa (0)
  • super (2)
  • idea (1)
  • ohno (0)